Ipnosi Ericksoniana

ipnosi ericksoniana

L’Ipnosi Ericksoniana si basa sull’idea che l’ipnosi sia uno stato alterato di coscienza del tutto naturale il quale si verifica più volte durante la nostra giornata. A dire il vero si tratta del normale modo del nostro cervello di funzionare. Sono stati di coscienza anche il sonno e la veglia, ad esempio. Fondandosi su questo principio Milton Erickson imparò a indurre i suoi pazienti in uno stato ipnotico basandosi sulle caratteristiche naturali della persona per guidarla in un processo di cambiamento e miglioramento personale.

Alcuni aspetti dell’ipnosi Ericksoniana:

L’ipnosi è una forma di relazione, infatti è importante creare e mantenere un buon rapporto di fiducia con il paziente prima di iniziare la terapia

Utilizzare in modo creativo le proprie risorse, ad esempio spesso vengono utilizzate esperienze ed espressioni della persona per facilitare il naturale sviluppo dell’ipnosi

La suggestione non è diretta. L’Ipnosi Ericksoniana preferisce indurre lo stato di trance nella persona senza imporlo. In questo modo è il paziente stesso a svilupparlo guidato dal terapeuta. Se la persona vive questa esperienza in modo naturale sarà molto più facile elaborare sintomi e sentimenti spiacevoli.

Per approfondire l’argomento potete visitare i nostri siti e blog:

Modelli di Cambiamento – Ipnosi

Blog del dott. Ballaben